fbpx

Tra le associazioni e società sportive vige molta confusione riguardo la possibilità di ricevere contratti di fitto per la propria struttura in categorie catastali non idonee.

L’esempio più comune che possiamo notare è la categoria abitativa, tantissime sono le associazioni e società che operano nella categoria catastale A2.

Ma è possibile farlo?

No, non è possibile farlo per diversi motivi, ad esempio non sarebbe possibile per l’associazione o società pagare il fitto della struttura, la stessa problematica si creerebbe con le utenze (acqua, luce, gas, tassa sui rifiuti, ecc.).

Sarei coperto in caso di infortuni?

Le assicurazioni nel mondo sportivo sono molto varie, si potrebbe stipulare una polizza personalizzata per tutelare l’associazione o la società, oppure usufruire delle assicurazioni RCT fornite dagli enti di promozione e federazioni, che a mio parere sono molto convenienti per le associazioni e società sportive, sia per il costo che per la tutela.

Ma si creerebbe la problematica della categoria catastale, la vera domanda che dobbiamo porci è: in un’abitazione privata è possibile fare dei corsi di sportivi?

Sportive

Qual è la categoria catastale idonea per operare nel mondo sportivo?

Il mio consiglio sicuramente è per gli uffici , categoria catastale A10 e per le strutture sportive C4. Quest’ultima molto difficile da trovare ma sicuramente la più conveniente per diversi aspetti.

Inoltre ti invito a leggere questo articolo che potrebbe essere molto interessante per te



Se vuoi saperne di più ed essere sempre aggiornato seguimi sul canale Telegram

NEWSLETTER


 SEGUIMI SU :

Iscriviti alla Newsletter

ADV

Seguimi su :

ADV

ADV

ADV

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte Privacy.