Sicurezza e Tutela nelle Associazioni Sportive – Safeguarding

Introduzione

Iscrizione ai Canali

Resta sempre aggiornato con DaniloRavnic.it

Iscriviti ai canali per non perdere nessun aggiornamento.

Iscriviti al canale Telegram! Iscriviti al canale WhatsApp!

La sicurezza e la tutela nelle associazioni sportive sono tematiche di crescente importanza. Recenti riforme legislative e l’introduzione di modelli di safeguarding hanno contribuito a rafforzare le misure di protezione per tutti i partecipanti alle attività sportive, con particolare attenzione ai minori. Questo articolo fornisce un’analisi dettagliata delle normative vigenti, delle linee guida operative e delle migliori pratiche che le associazioni sportive devono adottare per garantire un ambiente sicuro e protetto.

Riforma dello Sport e Modelli di Safeguarding

Normative Vigenti

La riforma dello sport, regolata dal Decreto Legislativo 39/2021, ha introdotto significativi cambiamenti per le associazioni sportive, imponendo nuovi obblighi in materia di sicurezza e tutela. Tra questi, vi è l’obbligo di predisporre modelli organizzativi e di controllo, nonché codici di condotta integrati con il sistema 231. Questi strumenti devono essere coordinati con le altre misure di prevenzione e controllo già esistenti.

Compliance Integrata

Il concetto di compliance integrata, sancito dallo standard ISO 37301:2021, rappresenta una guida per la realizzazione e la gestione di un sistema di conformità all’interno delle organizzazioni sportive. Questo approccio consente di razionalizzare i rischi e le misure di prevenzione, evitando sovrapposizioni e duplicazioni, e garantendo al contempo una conformità normativa efficace ed efficiente.

Linee Guida per le Politiche di Safeguarding

Implementazione e Best Practices

Le linee guida operative offrono un quadro dettagliato delle procedure da seguire per garantire la sicurezza e la tutela dei partecipanti. Tra queste, vi sono la valutazione dei rischi, la formazione continua dei lavoratori e la sorveglianza sanitaria. L’approccio integrato è essenziale per includere anche sistemi di whistleblowing, privacy e cybersecurity.

Sicurezza sul Lavoro nelle Associazioni Sportive

Obblighi Normativi

Il Decreto Legislativo 36/2021 chiarisce che i lavoratori sportivi devono essere trattati come lavoratori subordinati ai sensi del D.Lgs. 81/2008, che prevede obblighi come la valutazione dei rischi, la designazione del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP), la formazione dei lavoratori e la sorveglianza sanitaria.

Definizione di Lavoratore Sportivo

La normativa include una definizione dettagliata di lavoratore sportivo che comprende atleti, allenatori, direttori tecnici e altre figure specifiche. Sono esclusi dalla definizione i volontari e gli sportivi amatoriali. Le associazioni devono garantire che tutti i lavoratori siano informati e formati sui rischi per la salute e la sicurezza e che le attrezzature e le infrastrutture siano conformi alle normative.

Obblighi delle Associazioni Sportive

Le associazioni sportive devono adempiere a una serie di obblighi per garantire la sicurezza dei lavoratori. Questi includono la redazione del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR), la nomina del RSPP, la formazione sui rischi specifici e la sorveglianza sanitaria. Particolare attenzione deve essere posta alla tutela dei lavoratori minori, con normative specifiche che ne garantiscano la protezione.

Gestione dei Lavoratori Sportivi

Tipologie di Contratti

La gestione dei lavoratori sportivi richiede attenzione alle diverse tipologie di contratti e ai relativi obblighi di sicurezza. Nel settore professionistico, il contratto di lavoro è generalmente di tipo subordinato, mentre nel settore dilettantistico prevale la collaborazione coordinata e continuativa.

Contratti a Tempo Determinato

I contratti a tempo determinato possono prevedere un termine finale non superiore a cinque anni dalla data di inizio del rapporto. È possibile la successione di contratti tra gli stessi soggetti e la cessione del contratto previo consenso del lavoratore. Per i lavoratori sportivi dilettanti, il contratto di lavoro deve essere comunicato al Registro delle attività sportive dilettantistiche o al centro per l’impiego.

Volontari e Collaboratori

I volontari che promuovono lo sport in modo gratuito e senza fini di lucro non sono considerati lavoratori subordinati e non rientrano negli obblighi del D.Lgs. 81/08. Tuttavia, le associazioni devono comunque garantire un ambiente sicuro anche per questi soggetti, adottando misure di prevenzione adeguate.

Conclusione

L’attuazione delle nuove normative e delle linee guida per il safeguarding e la sicurezza nelle associazioni sportive rappresenta una sfida, ma anche un’opportunità per migliorare la gestione delle attività sportive e garantire un ambiente sicuro per tutti i partecipanti. La compliance integrata, la formazione continua e la sorveglianza sanitaria sono strumenti fondamentali per raggiungere questi obiettivi. Le associazioni sportive devono adottare un approccio proattivo e coordinato per rispondere efficacemente alle nuove esigenze normative e di tutela.

In sintesi, per garantire la sicurezza e la tutela nelle associazioni sportive è fondamentale adottare un approccio integrato e conforme alle normative vigenti. Le associazioni devono predisporre modelli organizzativi adeguati, formare costantemente i propri lavoratori e assicurare un ambiente sicuro per tutti i partecipanti, promuovendo al contempo inclusività e rispetto per tutti.

Contatta e Affiliati

Desideri maggiori dettagli o chiarimenti? AFFILIATI con DaniloRavnic.it

Contatta i nostri uffici. E se sei interessato, puoi anche affiliarti al nostro comitato. Cosa aspetti? Danilo Ravnic presidente di un comitato ENDAS : EPS del CONI

Affiliati ora!

Danilo Ravnic

Dirigente sportivo, gestisce un settore nazionale ed è Presidente di un comitato all'interno di un EPS riconosciuto dal C.O.N.I. - Consulente sportivo e del terzo settore - CEO della DreseGo Goup SRL

Guarda tutti gli articoli
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Danilo Ravnic

Dirigente sportivo, gestisce un settore nazionale ed è Presidente di un comitato all'interno di un EPS riconosciuto dal C.O.N.I. - Consulente sportivo e del terzo settore - CEO della DreseGo Goup SRL

ADV

Seguimi su :

ADV

ADV

0
Would love your thoughts, please comment.x