ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM


Clubhouse nello sport

Prima di parlare di questo social network, vorrei sottoporre alla vostra attenzione quanto ho detto a proposito dell’importanza, per i professionisti, di essere presenti sui social network. Inoltre mi sono espresso anche in merito al social network Tik Tok.



Cos’é clubhouse?

Clubhouse è un nuovo social network che sta davvero spopolando tra gli amanti del digitale. E’ sicuramente un prodotto intelligente che sfrutta le funzionalità che siamo abituati ad utilizzare. Attualmente con Instagram, Facebook, WhatsApp etc. pubblichiamo post, aforismi, fotografie, brevi video etc. E’ forte il legame che, grazie a questi strumenti, manteniamo con il mondo. Clubhouse è un’evoluzione nella misura in cui, in alternativa al post scritto, tipico della bacheca di Facebook, presenta i post “orali” ovvero a voce.

La discussione organizzata in “rooms”

Questa applicazione consente la creazione di stanze ovvero rooms dove ci sono dei moderatori che intavolano una discussione. Gli utenti, iscritti ovviamente al social, se sono interessati a quel tema, possono accedere alla room. A turno si può richiedere di intervenire sull’argomento. Attualmente Clubhouse è disponibile solo su sistema operativo iOS e non su Android, nonostante quest’ultimo rappresenti il sistema operativo maggiormente diffuso al mondo.



Che novità ha introdotto Clubhouse?

Clubhouse nello sport? Dunque discutiamo un attimo delle novità che Clubhouse ha introdotto. Il semplice post scritto è portato ad un livello superiore ovvero a far sì che esso possa diventare voce. Vorrei ricordare che qualche anno fa anche per Facebook si cominciava a pensare ad un’evoluzione dei post scritti ovvero delle stanze in cui discutere. Lo stesso Google stava lavorando ad una situazione similare. Ciò ha sicuramente portato ad un’accelerazione dello sviluppo di Clubhouse. Nonostante sia esploso ad inizio 2020, ad oggi se ne parla già tantissimo. Clubhouse è citato anche in televisione, su Canale 5, su Italia 1 etc. E’ tipico sentire “Ci sentiamo dopo su Clubhouse”.

Clubhouse nello sport

Nonostante Clubhouse abbia visto crescere il numero dei suoi utenti in pochissimi mesi, non sono presenti, attualmente, stanze che trattino argomenti sullo sporto o inerenti allo sport. Gli amanti o gli sportivi in se, spesso, infatti, affermano che manchino discussioni su temi a loro vicini. E’ come se lo sport non fosse ancora entrato nel mondo di Clubhouse. In molti mi avete chiesto se nel mondo dello sport questo social possa essere utile?

Cosa penso di Clubhouse?

Qual’é il mio pensiero di Clubhouse? Beh come tutti i nuovi progetti, ci sono sempre coloro che ne sono precursori. Intendo che quando nasce un nuovo social network, i primi ad iscriversi sono coloro che un po’ dettano le linee successive. Ciò non vuol dire che su Clubhouse non si parlerà mai di sport. Se ne parlerà anche lì. Se possa essere utile a palestre, centri sportivi, centri di nuoto etc? Perché no? Io sono favorevole all’utilizzo di strumenti similari perché favoriscono la vicinanza ed i rapporti tra atleti, sportivi, danzatori etc.



Perché non si parla di danza ancora su Clubhouse?

“Room” di vip e stanze di famosi

Se consideriamo che su Clubhouse ci sono molti personaggi noti ovvero molti vip o volti famosi si sono iscritti, sarà facile pensare che una persona chiunque possa entrare anche nelle room organizzate da loro. Non è da sottovalutare dunque il livello di vicinanza creato da questo social. Proprio ultimamente ho avuto modo di prendere parte ad una stanza “virtuale” organizzata da alcuni dj famosi. La discussione intrattenuta da loro è stata a dir poco entusiasmante ed interessante. Quindi potremo capire come sia uno strumento di compagnia.

Cosa pensa Wikipedia a proposito di Clubhouse? Vi invito a leggere qui.

Clubhouse è da utilizzare?

Molte persone mi chiedono dunque se Clubhouse sia un social network utile per il mondo della danza e dello sport o meno. Beh io direi che è da provare. Come tutti i nuovi strumenti non mi pronuncio sulla bontà dello stesso anche perché penso sia soggettivo. Non c’é una regola secondo la quale non appena nasca un nuovo social network, sia obbligatorio spostarsi sullo stesso ed iscriversi necessariamente. Ci sono delle categorie di persone che potrebbero trovarlo utile, altri invece no. Faccio un esempio. Se sono appassionato di scherma ( sport nobilissimo) o di cricket, sempre facendo un esempio e su Clubhouse qualche esperto di questa disciplina crea una stanza, posso entrarvi tranquillamente. Posso ascoltare ed anche intervenire. In genere si alza la mano ed il moderatore potrà decidere se costui possa intervenire o meno.



Clubhouse ha già dei “guru”?

Alcune persone, attualmente, dicono di essere dei “guru” di Clubhouse e vorrebbero offrire delle indicazioni sul suo utilizzo. Io sarò sincero. Mi sono iscritto recentemente su questo social, sono un semplice utente come gli altri e sono stato già in diverse “room” virtuali ad ascoltare diversi discorsi. Dal mio punto di vista è un’iniziativa molto interessante. In alcuni dei miei post un po’ più vecchi, su alcuni dei miei social, ho parlato già di Clubhouse. L’anno scorso infatti ebbi modo di conoscerlo perché appresi che negli Stati Uniti si stava diffondendo molto. Già all’epoca lo valutai positivamente anche se era utilizzato pochissimo. Lo scoprii, probabilmente, grazie ad un canale YouTube.

Clubhouse è un social semplice?

Clubhouse nello sport. Attualmente Clubhouse si è evoluto molto ma quando nacque era molto spartano. Tuttavia anche oggi esso si presenta come un social network diverso dagli altri. I profili sono molto semplici, composti da una fotografia e da una biografia breve. Non è possibile rilasciare post ma, come ho già accennato, si intavolano delle discussioni a cui non è detto che si lasci parlare tutti i partecipanti. Essendo assente il post scritto che genera commenti, si evita, effettivamente, di creare polemiche o discussioni infinite quando ci sono opinioni divergenti. Attualmente, a mio giudizio, è uno strumento utile per comunicare. Insegnanti e coach potrebbero usufruire della sua funzionalità per parlare ad allievi ed appassionati.

Partecipare alle stanze è costruttivo?

Clubhouse nello sport. Come ho già detto ho avuto modo di partecipare ad alcune stanze anche di personaggi famosi, attori, sportivi etc e, anche se non mi sono mai permesso di alzare la mano, ascoltarli è stato utile. Diciamo che ascoltare ciò che viene detto in queste stanze, può essere paragonato alla lettura di alcuni capitoli di un libro. E ci tengo a precisare che io amo i libri e sono a favore della lettura perché dona emozioni. Le discussioni di Clubhouse sono l’evoluzione del post scritto e spero che questo social prenda “piede”.



Clubhouse è utile nello sport?

Come ho già detto anche in passato, i social network in futuro rimarranno “in piedi” grazie ai video. Essi, sicuramente, mantengono più alta l’attenzione degli spettatori o follower. A breve anche Facebook e Google, probabilmente, potrebbero creare un’applicazione similare a Clubhouse. Tuttavia noto che questo social si sta già diffondendo ed affermando come strumento di comunicazione tramite “discussioni” grazie proprio alla presenza di stanze dedicate a temi diversi. Consiglio, dunque, di utilizzarlo anche nel mondo dello sport perché è comunque un modo per poter diffondere la propria conoscenza e cominciare a raccogliere il consenso di un certo pubblico.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATO

 SEGUIMI SU :