fbpx

Quattro consigli per parlare meglio in pubblico

E’ facile parlare davanti ad un pubblico?

Parlare in pubblico non è semplice. L’imbarazzo, l’ansia da prestazione, la tensione di dover essere chiari, di dover arrivare agli ascoltatori. Sono tante le motivazioni che potrei illustrarvi a sostegno della tesi che sia davvero complesso comunicare dinanzi ad una platea di persone. Anche le personalità importanti, quelle che con quasi tutta certezza, sono capaci di comunicare in pubblico, perché preparati, esperti, vertici di grandi realtà, in genere possono trovare difficoltà.

A proposito del parlare in pubblico, ne ho trattato brevemente anche nel mio articolo che riguarda la gestione dello stress.

Studiare intensamente per prepararsi

C’è tanto studio dietro la comunicazione in pubblico. Gli speaker, i conduttori televisivi ma anche coloro che fanno comunicazione sul web, studiano assiduamente e con intensità per poter essere sicuri e scorrevoli. Sarebbe opportuno che il public speaking, inteso come materia di studio, venga inserito nei percorsi scolastici, non in tutti ma almeno in quelli destinati a formare persone che potrebbero avere necessità di esprimersi davanti a molte persone. Presentare una start up ad un investitore, vendere un prodotto, partecipare ad un evento e presentare la tua azienda, collaborare con delle persone, coordinare un team ad una riunione etc. In questi casi si deve essere convincenti, per coinvolgere e farsi capire.



Quattro consigli per parlare meglio in pubblico: essere preparati sull’argomento

Saper parlare in pubblico è fondamentale per chi voglia svolgere una determinata professione. Non è sufficiente saper parlare ma ci vuole preparazione sull’argomento. In Italia è sottovalutata questa materia del public speaking, a parte in determinate facoltà universitarie. A tal proposito vediamo cosa ne pensa Wikipedia sulla comunicazione.

Primo consiglio

In primis, al fine di parlare meglio in pubblico, io credo fermamente che non bisogna sottovalutare questa competenze. Avere attenzione per la comunicazione dinanzi a tante persone significa comprendere che si tratti di un’abilità che va sviluppata ed affinata. A questo proposito vi suggerisco di studiare molto le tecniche, di esercitarvi, di seguire dei corsi e di farvi seguire. I formatori o insegnanti della materia vi orienteranno al meglio.

Secondo consiglio

Ci tengo a precisare che non è utile seguire la regola dell’essere sé stessi. Non si rende il massimo essendo e rimanendo sé stessi. Non ha senso dire ciò in quanto solo la dura formazione può far sì che si giunga ad un livello valido. Anche un ingegnere, per far sì che i suoi lavori siano validi, deve assolutamente avere una certa preparazione.



Terzo consiglio

La terza lezione importante, che si collega alla prima, è che ognuno ha le sue caratteristiche e quindi anche le movenze ed i modi di porsi saranno diversi. Mi sembra opportuno sottolineare, soprattutto quando si fanno le interviste, che le persone coinvolte nell’intervista si debbano guardare. Spesso accade che colui che venga intervistato, dopo la domanda, guardi il cameraman. E’ veramente controproducente. E’ la video camera che si orienta. Sarebbe più opportuno che l’intervista si svolgesse come una conversazione.

Quattro consigli per parlare meglio in pubblico: Quarto consiglio

Ogni contesto ha le sue regole. Se parli in televisione o ad un evento dal vivo, il modo naturale in cui gesticoli e ti poni sarà diverso a seconda del tipo di pubblico che hai di fronte. Qualora tu sia davvero padrone del public speaking, perché esperto ed allenato, non risulterà difficile adattarti a luoghi e pubblici diversi. Potrai parlare sempre allo stesso modo e sarà naturale per te. E’ fondamentale però ricordare che ogni contesto ha il suo pubblico. Il public speaking è una competenza fondamentale in determinati tipi di attività. Come tale, va affinata con studio e formazione.

NEWSLETTER


 SEGUIMI SU :

Iscriviti alla Newsletter

ADV

Seguimi su :

ADV

adv

adv