ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM


Consigli utili per migliorare la propria lezione a distanza sulle piattaforme social

Attività motoria e lezione a distanza

Gestire una lezione di danza, pilates o qualsiasi altra disciplina che implichi l’impiego del proprio corpo non è semplice. Tale gestione è ancora più complessa se il corso è realizzato a distanza, ovvero non in copresenza maestro/istruttore ed allievi.

Attività motoria e benessere

L’attività motoria è stata concepita per il puro diletto e soprattutto per la cura del benessere fisico e psichico di chi la pratica. A ciò va aggiunto il piacere, in moltissime discipline, di dedicarsi ad attività o sport in gruppo. E’ proprio quest’ultimo particolare che, per molti, rende entusiasmante una lezione di danza, un corso di pilates o una seduta di yoga.



Sport e socialità

Lo sport ha il potere di unire ed amalgamare. E’ noto che è sia consigliato sin dalla più tenera età per gli effetti benefici che ha sui bambini. Le attività di squadra migliorano la propensione alle relazioni sociali, abituano all’assunzione di ruoli, al mettersi da parte per il bene comune. A tale aspetto fondamentale si aggiungono i vantaggi dell’attività motoria prima indicati.

Limitazioni agli sport di gruppo

Purtroppo, l’anno in corso ha visto la riduzione notevole di tutti gli sport di gruppo praticati a livello amatoriale. Anche la danza ed altre discipline sono state toccate con conseguenze negative non solo per gli esperti del settore ma anche per gli allievi appassionati. La didattica a distanza nel settore scolastico è stata adottata anche in questi settori. Purtroppo però tenere una lezione di danza classica, di yoga, di zumba o altro via internet non offre gli stessi risultati della presenza in sede.

Quali svantaggi per la lezione a distanza?

In primis vi è il rischio di una forte carenza di attenzione. L’essere in un luogo, insieme, lontani dalla propria abitazione fa sì che pensieri o preoccupazioni siano lasciati fuori dalla porta della sala o della palestra. La musica, inoltre, è uno strumento di coinvolgimento emotivo ed induce al rilassamento. Spesso e volentieri gli allievi seguono i corsi e lezioni via web nel salotto di casa, nella propria camera, nella cucina o in altri spazi comuni delle abitazioni dove la distrazione è portata di mano. Certo la differenza è data anche dalla capacità di coinvolgimento del maestro, insegnante o coach.

Segreti per un buon coinvolgimento

E’ necessario essere un buon oratore, trasmettere sicurezza e creare un’occasione di complicità. La sinergia utile ad essere seguiti nell’intera durata della lezione è data dalla capacità di mantenere alta l’attenzione su ciò che si spiega e ciò che si induce a ripetere. Chiamare più volte un allievo, passare la parola a turno ad ognuno di loro o chiedere di ripetere una sequenza singolarmente sono dei buoni metodi.

Importanza delle lezioni a distanza

E’ indiscutibile che le lezioni a distanza, oggi, stiano giocano un ruolo fondamentale perché consentono di mantenere i rapporti tra insegnanti, maestri ed allievi. Offrono una parvenza di normalità che sembra essere lontana. Le abitudini sono cambiate ma l’impegno ( ad esempio) per un’adolescente di collegarsi su Zoom per seguire il corso di hip hop in compagnia delle amichette di sempre, alleggerisce la pesantezza di giornate in casa. Queste nuove modalità di incontrarsi, tuttavia, non potranno mai sostituire l’utilità, la bellezza e le sensazioni della lezione o del corso in presenza. L’esserci, il muoversi dinanzi ad uno specchio, la melodia, il far parte di un gruppo aggiungono una nota di qualità.



Una lezione a distanza di tutto rispetto

L’empatia è sicuramente la chiave di volta di una lezione a distanza di tutto rispetto. La struttura della lezione è molto soggettiva. Il maestro può valutare se puntare su una buona parte teorica e lasciare limitato spazio alla pratica o alternare, in maniera equa, spiegazioni teoriche e movimenti. Nella danza, ad esempio, non è da sottovalutare l’importanza di lezioni di avvicinamento alla storia. L’artista o l’atleta devono conoscere anche le origini del tipo di disciplina che praticano, da dove deriva un movimento, l’evoluzione della tecnica nel tempo.

Rischi per le lezioni da casa?

Il rischio che si nasconde dietro una didattica del movimento a distanza è che gli allievi o partecipanti, se non mossi da una forte passione, possano annoiarsi. In questo frangente l’insegnante deve impegnarsi a fondo per suscitare continuo interesse, per stimolare la curiosità e per spingere a continuare l’allenamento, a non abbandonare la disciplina. Ballare, danzare, rilassarsi con la yoga, praticare pilates, sollevare pesi o fare flessioni non possono essere messi sullo stesso piano. Infatti mentre un circuito di allenamento può essere eseguito, in tutta tranquillità, a casa, da soli, certe attività necessitano di un contatto diretto con il coach. L’insegnante, non solo, indirizza sui movimenti ma soprattutto è un occhio vigile sulla correttezza degli stessi.

La giusta chiave per una lezione a distanza interessante

Posto che la lezione a distanza sia completamente diversa rispetto a quella dal vivo, è utile tuttavia impostare una scaletta della stessa cercando di creare il maggiore coinvolgimento possibile dei partecipanti. Lo scopo è mantenere alta l’attenzione e vivo l’interesse.

Per conoscere quale sia la migliore piattaforma per le lezioni a distanza consultare il seguente link https://www.daniloravnic.it/danza-e-fitness-a-distanza-la-piattaforma-ideale-per-ritrovare-la-giusta-atmosfera/

 SEGUIMI SU :

Seguimi su :

adv

Newsletter

adv