ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM


In questo video analizzeremo come gestire una sponsorizzazione pubblicitaria per la tua associazione sportiva dilettantistica e società sportiva dilettantistica.

Tantissime associazioni usano questo metodo per finanziarsi, oltre ovviamente alla quota che ogni mese il socio o tesserato versa nella casse associative.



Ma chi sono gli sponsor ? Sono aziende che decidono di investire nell’attività per scopi personali o pubblicitari, in passato la tassazione girava dal 50% al 90%, ma fortunatamente in questi anni hanno riformato questa aliquota portandole entrambi al 50%.

Facciamo un piccolo esempio : Se noi ricevessimo una sponsorizzazione di 10,000€ piu’ il 22% IVA avremo una somma finale di 12.200€.

I.V.A. ammonta a : 2.200 € e proprio su questa cifra che avviene la tassazione del 50% portando 1.100€ nelle casse dello stato versati tramite F24, invece i restanti 1.100€ rimangono nelle casse della struttura insieme ai 10,000€ di sponsorizzazione.

Ma perchè le aziende investono in sponsorizzazioni nelle associazioni sportive dilettantistiche ? Ovviamente si crea un accordo tra lo sponsor e le associazioni, questo accordo tra i tanti punti potrebbe prevedere anche la possibilità per lo sponsor di inserire banner pubblicitari sul sito dello sponsorizzato, oppure affigere manifesti e locandine all’interno della struttura.

IMPORTANTE, PER POTER USUFRUIRE DI TALE SPONSORIZZAZIONE LE ASSOCIAZIONI DEVONO POSSEDERE LA PARTITA I.V.A.



Invece per quanto riguarda la tassazione IRES è davvero irrisoria con il regime agevolato della legge 398 I possessori della legge 398 possono raggiugere un tetto massimo di 400 mila euro. Nel video maggiori dettagli e chiarimenti

 

 SEGUIMI SU :

Seguimi su :

adv

Newsletter

adv