ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM


Allenarsi a casa è bene? In periodo di restrizioni, quanto vale allenarsi a casa?

Allenarsi a casa: parere utile in merito

Allenarsi a casa è bene? Questa domanda mi viene posta spesso. Premetto sempre che i miei sono pareri dettati dall’esperienza e che non mi esprimo in termini medici. E’ importante sottolineare che in generale allenarsi è benefico. In qualsiasi modo venga effettuato ed ovunque, muovere il corpo aiuta sia la fisiologia della persona che la sua mente. Si è sempre detto che lo sport è consigliabile sin dall’infanzia, oltre che per la crescita e la socializzazione anche per la salute dell’individuo stesso. In primis com’é noto potrebbe aiutare a prevenire l’obesità in quei soggetti che sono esposti, anche geneticamente, a tale rischio. In secondo luogo, l’alternanza studio/attività fisica stimola i bambini ed aumenta la qualità delle loro prestazioni scolastiche. Ovviamente lo sport deve diventare la fonte di svago del bambino o della bambina, non rappresentare un impegno forzato.

Studio, sport, casa: no ad adolescenti stressati

Molto spesso, ci sono ragazzini che, giunti alla fase dell’adolescenza, sono divisi tra scuola e sport/danza o passione personale. Lo studio diventa più pesante ed anche le ore di allenamento aumentano. Questa è una fase delicata della vita dei piccoli perché si trovano dinanzi ad un bivio: continuare una quotidianità stressante fatta di studio incastrato a palestra/scuola di danza o continuare a studiare? Ecco, ritengo che ad un bivio del genere non si debba mai giungere, lo sport, se praticato per puro diletto, deve essere un’alternativa o uno svago, non una seconda “scuola”. Ci saranno ragazzini che vorranno magari intraprendere una determinata strada. In quel caso dovranno essere prese decisioni importanti per continuare al meglio.

Allenarsi a casa: attenzione all’ambiente

Allenarsi a casa dunque è bene? Io sono pro allenamento. Muoversi fa bruciare grassi, zuccheri ed aiuta il metabolismo. E’ un grande toccasana. Indiscutibilmente, giacché in casa è assente il personal trainer, sarà opportuno muoversi con moderazione. La casa non è la palestra e dunque non ci sono gli stessi attrezzi e gli stessi spazi, soprattutto. Per questo motivo sarà opportuno dotarsi degli strumenti adeguati e non utilizzare utensili domestici per fare esercizi, le conseguenze potrebbero essere pericolose.

Apro una piccola parentesi al riguardo rifacendomi alle 10 app e videolezioni per allenarsi in casa, selezionate dal magazine Vanity Fair

https://www.vanityfair.it/benessere/fitness/2020/03/12/10-app-videolezioni-per-allenamento-a-casa-dimagrire-pancia-fianchi-gambe-braccia

Allenamento in casa: benefici per la mente

Allenarsi in casa è bene anche per la mente. Una situazione simile a quella vissuta nel 2020 è forse la prima per milioni di persone. Probabilmente è dai tempi del secondo conflitto mondiale che la libertà non fosse limitata in questo modo. Non è più possibile uscire facilmente e la raccomandazione frequente è “Stare nella propria casa”. Le conseguenze negative di una pandemia generale che ha limitato tutti, sono state avvertite anche sulla mente. Proprio per questo motivo lo sport, il movimento e perché no anche il ballo sono stati consigliati a domicilio. L’attività fisica è sicuramente una distrazione in una giornata di pulizie intense, smart working o noia in casa ( si pensi a coloro che dal primo dpcm non hanno più fatto ritorno sul luogo di lavoro). E’ piacevole stare in casa ma dopo 1,2,3,4, n giorni uguali, ci si rende conto della necessità di rompere la routine.



Come allenarsi da casa?

Moltissime persone si organizzano in maniera autonoma. Hanno il tapis roulant, tappeti per sessioni di addominali o flessioni, corrono nel cortile di casa o nei dintorni. Altri hanno preferito scaricare applicazioni, utilizzare video lezioni oppure continuare a seguire i coach delle palestre di fiducia oramai chiuse. I veri e propri cultori del wellness, che effettuano attività specifiche ed utilizzano pesi, dovrebbero stare particolarmente attenti, tra le mura domestiche. Potrebbero compiere movimenti errati in assenza del loro coach.

Wellness vs. fitness

Personalmente sono più a favore del wellness, ovvero dell’attività fisica a favore della salute. Ci sono molte discipline olistiche, tese al rilassamento, che possono essere tranquillamente praticate da casa. Lo yoga è sicuramente la prima. Moltissimi medici, in questo momento storico, stanno consigliando il movimento e l’attività fisica, soprattutto a coloro che sono sedentari. Le articolazioni ed i tendini ne traggono forti benefici.

Meditazione: fondamentale stare un po’ con se stessi

Allo stesso modo ritengo sia comunque importante concedersi dei momenti di relax, di stasi. Sono a favore della meditazione, soprattutto per coloro che eseguono lavori stressanti e pesanti. E’ giusto stare soli, in silenzio per un’oretta anche, respirare, riposare la mente e stare con se stessi. Consiglierei questa attività all’aria aperta, nei limiti ovviamente. Tuttavia questo momento benefico può essere realizzato anche a casa propria, in uno spazio riservato.

Visita di controllo pre allenamenti

In ogni caso , a prescindere che l’individuo sia iscritto o meno in una palestra, è giusto che prima di cimentarsi nell’allenamento faccia una visita medica di controllo. Cardiologo, ortopedico, fisioterapista, se si vuole svolgere attività fisica in tranquillità sarebbe bene farsi visitare. Può darsi che l’individuo abbia già ottenuto il rilascio del certificato medico, ad inizio anno sportivo, oppure non abbia fatto ancora visita medica. In ogni caso, consiglio vivamente, a colui che voglia cimentarsi anche in allenamento da casa, di fare dei controlli preventivi per stare più sereno.

Conclusioni

In conclusione sono a favore dell’allenamento in casa, con le dovute precauzioni e le dovute attrezzature. Riservarsi uno spazio nella propria abitazione ed isolarsi è sicuramente il modo migliore per trarre beneficio dall’allenamento in casa. L’allenamento deve portare benessere corpo e alla mente. Come hanno sempre detto i latini “Mens sana in corpore sano”.



 SEGUIMI SU :

Seguimi su :

adv

Newsletter

adv

Dresego